Professione farmacista ospedaliero / farmacista ospedaliera

I farmacisti ospedalieri preparano, dispensano e forniscono medicinali ai pazienti negli ospedali. Collaborano con il personale sanitario, come medici e infermieri, per trattare i pazienti e forniscono anche consulenza e informazioni sui medicinali.

Tipo di personalità

Test di Orientamento al Lavoro gratuito

Quali lavori ti piacciono? Seleziona un’occupazione adatta alle tue preferenze. Fai il test di orientamento al lavoro.

Al test

Conoscenze

  • Farmacocinetica

    L’interazione dell’organismo con un farmaco specifico dopo la somministrazione, i meccanismi di assorbimento e distribuzione e le modifiche chimiche della sostanza nel corpo.

  • Tossicologia

    Gli effetti negativi delle sostanze chimiche sugli organismi viventi, la loro dose ed esposizione.

  • Farmacoterapia

    L’impiego di medicinali per curare le malattie rispetto alla terapia chirurgica.

  • Medicinali

    I medicinali, la nomenclatura e le sostanze utilizzate nella fabbricazione di medicinali.

  • Biochimica clinica

    La biochimica è una specializzazione medica menzionata nella direttiva 2005/36/CE.

  • Diritto farmaceutico

    I requisiti giuridici e di altro tipo connessi con l’esercizio delle attività farmaceutiche.

  • Farmacognosia

    Le proprietà fisiche, chimiche, biochimiche e biologiche dei medicinali di origine naturale.

Competenze

  • Comunicare in modo efficace nel settore sanitario

    Comunicare efficacemente con i pazienti, le famiglie e altri prestatori di assistenza, gli operatori sanitari e i partner della comunità.

  • Applicare le competenze cliniche specifiche del contesto

    Applicare valutazione professionale e basata su dati oggettivi, determinazione di obiettivi, fornitura di interventi e valutazione dei clienti, tenendo conto degli antecedenti in fase evolutiva e contestuale dei clienti, nell’ambito della propria sfera di attività.

  • Gestire i farmaci dei pazienti

    Monitorare l’uso dei medicinali e il rispetto delle indicazioni d’uso da parte dei pazienti al fine di garantire il conseguimento di risultati clinici positivi e soddisfare le esigenze dei pazienti.

  • Fornire informazioni sul consenso informato degli assistiti

    Garantire che i pazienti/clienti siano pienamente informati sui rischi e i benefici delle cure proposte, in modo che possano dare il loro consenso informato, impegnando pazienti/clienti nel processo di cura e trattamento.

  • Fornire un’assistenza farmaceutica specialistica

    Fornire un supporto specialistico personalizzato ai pazienti che si somministrano i propri medicinali.

  • Gestire le catene di approvvigionamento nel contesto medico

    Fare in modo che i medicinali siano conservati in strutture e in condizioni ambientali adeguate per garantirne la stabilità, la qualità e la sicurezza durante il periodo di validità, conservandoli in modo sicuro, organizzato, sistematico e protetto e lavorando con politiche e procedure documentate per attuare un efficace sistema di gestione degli stock e di rotazione.

  • Lavorare in gruppi sanitari multidisciplinari

    Partecipare alla realizzazione di un’assistenza sanitaria multidisciplinare e comprendere le norme e le competenze delle altre professioni nel settore dell’assistenza sanitaria.

  • Verificare le informazioni sulle prescrizioni

    Verificare le informazioni sulle prescrizioni fornite da pazienti o dallo studio del medico per garantirne la completezza e l’accuratezza.

  • Aderire agli orientamenti dell’organizzazione

    Aderire agli standard e orientamenti organizzativi o di specifici reparti. Comprendere i motivi dell’organizzazione e gli accordi comuni e agire di conseguenza.

  • Offrire consulenza sui farmaci agli assistiti

    Discutere e concordare con gli assistiti l’uso appropriato dei medicinali, fornendo all’assistito informazioni sufficienti per garantire l’uso sicuro e corretto del medicinale.

  • Garantire la farmacovigilanza

    Riferire sulle reazioni avverse ai prodotti farmaceutici alle autorità competenti.

  • Ottenere informazioni sullo stato di salute dell’assistito

    Raccogliere informazioni sull’assistito attraverso varie fonti, ad esempio ponendo domande all’assistito, a chi presta assistenza, o a un professionista del settore sanitario per avere informazioni sulla condizione sanitaria e sociale del paziente e interpretando, se del caso, le registrazioni effettuate da altri professionisti del settore sanitario.

  • Tenere registri di farmacia

    Conservare la documentazione richiesta per la farmacia, quali file, archivi relativi ai costi, inventari, documenti di controllo per i nuclei radioattivi e registri di narcotici, veleni e farmaci controllati.

  • Seguire gli orientamenti clinici

    Seguire protocolli e orientamenti concordati a sostegno della pratica dell’assistenza sanitaria forniti da istituti sanitari, da associazioni professionali o da autorità e anche da organizzazioni scientifiche.

  • Mantenere le condizioni adeguate per l’immagazzinamento dei farmaci

    Mantenere adeguate condizioni di conservazione e sicurezza dei medicinali.

  • Dispensare i farmaci

    Rivedere e distribuire i medicinali e convalidare le prescrizioni garantendone l’autenticità, la corretta interpretazione e la conformità ai requisiti legali, selezionando il medicinale, il dosaggio e la forma farmaceutica corretti in base alla prescrizione, alla confezione e all’etichetta dei medicinali.

  • Accettare le proprie responsabilità

    Accettare l’assunzione di responsabilità per le proprie attività professionali e riconoscere i limiti del proprio campo di attività e delle proprie competenze.

  • Garantire l’approvvigionamento adeguato della farmacia

    Garantire la corretta distribuzione dei prodotti farmaceutici.

  • Fornire consulenza farmaceutica

    Fornire informazioni e consulenza sui medicinali, quali uso appropriato, reazioni avverse e interazioni con altri farmaci.

  • Preparare un farmaco secondo la prescrizione

    Preparare la formula farmaceutica dei prodotti medicinali secondo la prescrizione ricevuta dal medico.

  • Applicare le scienze della salute

    Applicare un’ampia gamma di aspetti biomedici, psicosociali, organizzativi, educativi e sociali relativi alla salute, alle malattie e all’assistenza sanitaria per migliorare i servizi sanitari e migliorare la qualità della vita.

Source: Sisyphus ODB