Professione knowledge manager TIC

I knowledge manager TIC contribuiscono alla definizione della strategia organizzativa delle informazioni e attuano le politiche in materia di creazione, modifica, archiviazione e distribuzione delle informazioni e delle conoscenze. Gestiscono la manutenzione e l’evoluzione di informazioni strutturate e non strutturate, creano strutture digitali per consentire l’utilizzo e l’ottimizzazione delle informazioni e delle conoscenze, gestiscono l’analisi dei dati e forniscono soluzioni di intelligence aziendale.

Tipo di personalità

Test di Orientamento al Lavoro gratuito

Quali lavori ti piacciono? Seleziona un’occupazione adatta alle tue preferenze. Fai il test di orientamento al lavoro.

Al test

Conoscenze

  • Sistemi di supporto decisionale

    I sistemi TIC che possono essere utilizzati per sostenere il processo decisionale di imprese o organizzazioni.

  • Archiviazione dati

    I concetti fisici e tecnici dell’organizzazione dell’archiviazione dati digitale in sistemi specifici sia a livello locale, come dischi rigidi e memorie ad accesso casuale (RAM), sia a distanza, via rete, Internet o cloud.

  • Business intelligence

    Gli strumenti utilizzati per trasformare grandi quantità di dati grezzi in informazioni commerciali pertinenti e utili.

  • Classificazione delle informazioni

    Il processo di classificazione delle informazioni in categorie indicando le relazioni tra i dati per determinati scopi chiaramente definiti.

  • Estrazione di informazioni

    Le tecniche e i metodi utilizzati per ottenere ed estrarre informazioni da documenti e fonti digitali non strutturati o semistrutturati.

  • Elaborazione analitica online

    Gli strumenti online che analizzano, aggregano e presentano dati multidimensionali che consentono agli utenti di estrarre e visualizzare dati da specifici punti di vista in modo interattivo e selettivo.

  • Architettura dell’informazione

    I metodi con cui le informazioni vengono generate, strutturate, conservate, gestite, collegate, scambiate e utilizzate.

  • Dati non strutturati

    Le informazioni che non sono organizzate in modo predefinito o che non hanno un modello di dati predefinito, che sono difficili da comprendere e per cui è difficile trovare modelli senza utilizzare tecniche come l’estrazione di dati.

  • Struttura dell’informazione

    Il tipo di infrastruttura che definisce il formato dei dati (semistrutturati, non strutturati e strutturati).

  • Modelli di dati

    Le tecniche e i sistemi esistenti utilizzati per strutturare gli elementi di dati e mostrare le relazioni tra loro, e i metodi per interpretare le strutture e le relazioni dei dati.

  • Estrazione di dati

    I metodi di intelligenza artificiale, di apprendimento automatico, le statistiche e le banche dati utilizzati per estrarre contenuti da un insieme di dati.

  • Processi aziendali

    Processi che un’organizzazione applica per migliorare l’efficienza, fissare nuovi obiettivi e raggiungere i traguardi in modo redditizio e tempestivo.

  • Strategia in materia di sicurezza delle informazioni

    Il piano definito da una società che stabilisce gli obiettivi in materia di sicurezza delle informazioni e le misure per attenuare i rischi, definisce gli obiettivi di controllo, stabilisce le metriche e i parametri di riferimento nel rispetto dei requisiti giuridici, interni e contrattuali.

Competenze

  • Gestire le fonti di informazioni

    Individuare le fonti e in fornitori di informazioni interni ed esterni pertinenti. Organizzare il flusso di lavoro delle informazioni e definire gli elementi da fornire in base alle informazioni.

  • Creare modelli di dati

    Utilizzare tecniche e metodologie specifiche per analizzare i requisiti in materia di dati dei processi aziendali di un’organizzazione, al fine di creare modelli per tali dati, come modelli concettuali, logici e fisici. Questi modelli hanno una struttura e un formato specifici.

  • Interpretare i dati attuali

    Analizzare i dati attuali e aggiornati raccolti da fonti quali dati di mercato, pubblicazioni scientifiche, richieste dei clienti e questionari, al fine di valutare lo sviluppo e l’innovazione nei settori di competenza.

  • Analizzare il contesto TIC di un’organizzazione

    Studiare l’ambiente esterno e interno di un’organizzazione individuandone i punti di forza e di debolezza al fine di fornire una base per le strategie aziendali e l’ulteriore pianificazione.

  • Creare rappresentazioni visive di dati

    Creare rappresentazioni visive di dati quali grafici o diagrammi per una comprensione più agevole.

  • Trasferire dati esistenti

    Applicare i metodi di migrazione e conversione per i dati esistenti, al fine di trasferire o convertire i dati tra formati, sistemi di archiviazione o sistemi informatici.

  • Gestire l’architettura dei dati TIC

    Sovrintendere ai regolamenti e utilizzare le tecniche TIC per definire l’architettura dei sistemi di informazione e per controllare la raccolta, archiviazione, consolidamento e utilizzo dei dati in un’organizzazione.

  • Gestire sistemi di raccolta dei dati

    Sviluppare e gestire metodi e strategie utilizzati per massimizzare la qualità dei dati e l’efficienza statistica nella raccolta dei dati, al fine di garantire che i dati raccolti siano ottimizzati per l’ulteriore elaborazione dei dati.

  • Valutare le necessità di informazione

    Comunicare con i clienti o gli utenti al fine di individuare le informazioni di cui necessitano e i metodi con cui possono accedervi.

  • Strutturare informazioni

    Organizzare le informazioni utilizzando metodi sistematici, come i modelli mentali e conformemente a determinate norme, al fine di facilitare il trattamento e la comprensione delle informazioni da parte degli utenti in relazione alle esigenze e alle caratteristiche specifiche dei supporti di output.

  • Gestire le conoscenze aziendali

    Creare strutture e politiche di distribuzione per consentire o migliorare l’utilizzo delle informazioni avvalendosi di strumenti adeguati per l’estrazione, la creazione e l’espansione delle competenze aziendali.

Source: Sisyphus ODB