Professione psicologo della salute / psicologa della salute

Gli psicologi della salute affrontano i vari aspetti del comportamento degli individui e dei gruppi in materia di salute, aiutando le persone o i gruppi a prevenire le malattie e a promuovere comportamenti sani, fornendo anche servizi di consulenza. Svolgono compiti per lo sviluppo di attività e progetti di promozione della salute sulla base di scienze psicologiche, risultati della ricerca, teorie, metodi e tecniche. Inoltre, si dedicano alla ricerca su questioni relative alla salute per influenzare le politiche pubbliche in materia di assistenza sanitaria.

Vorresti sapere quale tipo di carriera e quali professioni sono più adatte a te? Effettua il nostro test di orientamento al lavoro con codice di Holland gratuito per scoprirlo.

Tipo di personalità

Test di Orientamento al Lavoro gratuito

Quali lavori ti piacciono? Seleziona un’occupazione adatta alle tue preferenze. Fai il test di orientamento al lavoro.

Al test

Conoscenze

  • Psicopatologia

    I criteri della diagnosi psichiatrica, l’uso del sistema di classificazione delle malattie e le teorie della psicopatologia. Gli indicatori dei disturbi funzionali e organici e i tipi di trattamenti psicofarmacologici.

  • Condizioni per l’esercizio professionale della psicologia della salute

    Le condizioni istituzionali, giuridiche e psicosociali per l’esercizio professionale della psicologia della salute ai fini dell’applicazione nell’esercizio professionale della psicologia nell’ambito dell’assistenza sanitaria.

  • Psicologia della salute

    L’elaborazione, l’attuazione e la valutazione dei concetti psicologici della salute.

  • Concetti psicologici

    I concetti psicologici di tutela della salute e di promozione della salute.

  • Intervento in caso di crisi

    Strategie di gestione in caso di crisi che permettono agli individui di superare i problemi o le paure ed evitare stress e crolli psicologici.

  • Valutazione dei parametri psicologici

    Le caratteristiche dei metodi utilizzati per valutare i parametri psicologici.

  • Diagnostica psicologica

    Le strategie, i metodi e le tecniche di diagnostica psicologica riguardanti le esperienze e i comportamenti legati alla salute, nonché i disturbi mentali.

  • Misure di trattamento psicologico

    Le misure di trattamento psicologico per persone di ogni età e gruppo, con l’obiettivo di migliorare le capacità di trattamento e le disposizioni relative agli aspetti transculturali e di genere.

  • Servizi sanitari psicologici

    Le caratteristiche dei servizi sanitari psicologici nelle strutture ospedaliere e ambulatoriali.

  • Metodi di consulenza psicologica

    I vari metodi di consulenza psicologica, formazione e coaching per le persone di tutte le età, gruppi e organizzazioni prendendo in considerazione gli aspetti medici.

  • Misure psicologiche nella cooperazione con altri professionisti della salute

    Le varie misure psicologiche che tengono conto degli aspetti medici in termini di collaborazione con altri operatori sanitari.

  • Etica dell’occupazione propria all’assistenza sanitaria

    Le norme e le procedure morali, le questioni etiche e gli obblighi specifici per le professioni in un contesto di assistenza sanitaria quali il rispetto della dignità umana, l’autodeterminazione, il consenso informato e la riservatezza dei pazienti.

  • Metodi di consulenza

    Tecniche di consulenza utilizzate in contesti diversi e con vari gruppi e persone, in particolare per quanto riguarda i metodi di supervisione e di mediazione nel processo di consulenza.

  • Psicofarmacologia

    La consapevolezza dei vari effetti che i medicinali hanno sul comportamento, sull’umore e sul pensiero del paziente o del cliente.

  • Psicologia dell’emergenza

    I metodi utilizzati per far fronte a traumi o catastrofi.

  • Psichiatria

    La psichiatria è una specializzazione medica menzionata nella direttiva 2005/36/CE.

  • Interventi psicologici

    Le caratteristiche dei metodi e delle procedure che hanno lo scopo di indurre un cambiamento nel comportamento umano.

  • Relazioni cliniche

    I metodi, le prassi di valutazione, le credenziali e le procedure di raccolta delle informazioni necessarie per redigere relazioni cliniche.

  • Psicologia

    Il comportamento umano e le prestazioni con differenze individuali in termini di capacità, personalità, interessi, apprendimento e motivazione.

  • Primo soccorso

    Il trattamento di emergenza riservato a un soggetto malato o infortunato in caso di insufficienza circolatoria e/o respiratoria, incoscienza, ferite, sanguinamento, contusioni o avvelenamento.

  • Neurologia

    La neurologia è una specializzazione medica menzionata nella direttiva 2005/36/CE.

  • Consultazione

    Le teorie, i metodi e i concetti relativi alla consultazione e alla comunicazione con i clienti.

  • Terapia nell’assistenza sanitaria

    I principi, i metodi e le procedure per la diagnosi, il trattamento e il recupero in caso di disfunzioni fisiche e mentali.

Competenze

  • Valutare il rischio di danni per gli assistiti

    Valutare il potenziale rischio degli assistiti di nuocere a se stessi o a altri, intervenendo in modo efficace per ridurre al minimo il pericolo e attuare metodi di prevenzione.

  • Impiegare le tecniche di trattamento cognitivo-comportamentale

    Impiegare le tecniche di trattamento cognitivo-comportamentale per coloro il cui trattamento comprende la riqualificazione cognitiva, affrontando le emozioni disfunzionali, comportamenti disadattivi e processi cognitivi e contenuti attraverso una serie di procedure sistematiche.

  • Lavorare utilizzando i modelli di comportamento psicologico

    Lavorare con i modelli di comportamento psicologico di un paziente o di un cliente che possono essere inconsapevoli, come i modelli non verbali e pre-verbali, i processi clinici di meccanismi di difesa, le resistenze, il transfert e il contro-transfert.

  • Fornire consulenza sul settore sanitario ai responsabili delle politiche

    Presentare ricerche ai responsabili delle politiche, ai fornitori di assistenza sanitaria e agli educatori al fine di promuovere il miglioramento della salute pubblica.

  • Seguire gli orientamenti clinici

    Seguire protocolli e orientamenti concordati a sostegno della pratica dell’assistenza sanitaria forniti da istituti sanitari, da associazioni professionali o da autorità e anche da organizzazioni scientifiche.

  • Rispettare gli standard di qualità relativi alla pratica sanitaria

    Applicare standard di qualità relativi alla gestione del rischio, alle procedure di sicurezza, al feedback dei pazienti, allo screening e ai dispositivi medici nella pratica quotidiana, così come riconosciuti dalle associazioni professionali e dalle autorità nazionali.

  • Applicare le tecniche organizzative

    Impiegare una serie di tecniche e procedure organizzative che facilitino il conseguimento degli obiettivi fissati, quali la pianificazione dettagliata degli orari del personale. Utilizzare tali risorse in modo efficiente e sostenibile e, se necessario, dar prova di flessibilità.

  • Tenere le sedute di terapia

    Lavorare in sessioni con persone o gruppi per effettuare la terapia in un ambiente controllato.

  • Accettare le proprie responsabilità

    Accettare l’assunzione di responsabilità per le proprie attività professionali e riconoscere i limiti del proprio campo di attività e delle proprie competenze.

  • Formulare un modello di concettualizzazione di un caso per la terapia

    Elaborare un piano di trattamento personalizzato in collaborazione con la persona, cercando di soddisfare le sue esigenze, la sua situazione e gli obiettivi di trattamento al fine di massimizzare la probabilità di ottenere un vantaggio terapeutico; prendere in considerazione eventuali ostacoli personali, sociali e sistemici che potrebbero compromettere il trattamento.

  • Aiutare gli assistiti a sviluppare la percettività sociale

    Fornire strategie e assistenza agli utenti di assistenza sanitaria con difficoltà sociali, aiutandoli a comprendere i comportamenti e le azioni verbali e non verbali degli altri e guidandoli nell’apprendimento su come interpretare combinazioni di parole, tono della voce, linguaggio del corpo, gesti ed espressioni del volto delle persone, sviluppando nel contempo una maggiore fiducia in se stessi nelle situazioni sociali .

  • Educare alla prevenzione delle malattie

    Offrire una consulenza basata su elementi concreti su come evitare i problemi di salute, educare e consigliare i singoli individui e le persone che li assistono su come prevenire malattie e/o essere in grado di fornire consulenza su come migliorare le loro condizioni ambientali e sanitarie. Fornire consulenza sull’individuazione dei rischi che comportano malattie e contribuire ad aumentare la capacità di recupero dei pazienti con strategie di prevenzione e di intervento precoce.

  • Fornire diagnosi nel contesto della psicologia della salute

    Analizzare le persone e i gruppi di persone di ogni età utilizzando metodi della psicologia della salute in relazione ai vari aspetti del comportamento in materia di salute e alle sue cause.

  • Promuovere l’inclusione

    Promuovere l’inclusione nei servizi sanitari e sociali e rispettare la diversità di credenze, cultura, valori e preferenze, tenendo presente l’importanza delle questioni relative all’uguaglianza e alla diversità.

  • Fornire le strategie di valutazione della salute psicologica

    Fornire strategie, metodi e tecniche di valutazione della salute psicologica in specifici settori di attività come il dolore, la malattia e la gestione dello stress.

  • Fornire educazione sanitaria

    Ideare strategie basate su prove per promuovere una vita sana, la prevenzione e la gestione delle malattie.

  • Applicare misure psicologiche per promuovere la salute

    Applicare misure psicologiche a persone di tutte le età e di tutti i gruppi in relazione al comportamento sanitario, in particolare per quanto riguarda i comportamenti a rischio per la salute quali l’alimentazione, l’esercizio fisico, il fumo, compresa la consulenza relativa alla promozione e al mantenimento della salute e alla prevenzione dei rischi per la salute, tenendo conto del tempo libero e del lavoro.

  • Aderire agli orientamenti dell’organizzazione

    Aderire agli standard e orientamenti organizzativi o di specifici reparti. Comprendere i motivi dell’organizzazione e gli accordi comuni e agire di conseguenza.

  • Offrire consulenza ai clienti

    Aiutare e guidare i clienti a superare i propri problemi personali, sociali o psicologici.

  • Applicare le competenze cliniche specifiche del contesto

    Applicare valutazione professionale e basata su dati oggettivi, determinazione di obiettivi, fornitura di interventi e valutazione dei clienti, tenendo conto degli antecedenti in fase evolutiva e contestuale dei clienti, nell’ambito della propria sfera di attività.

  • Contribuire alla continuità dell’assistenza sanitaria

    Contribuire alla prestazione di assistenza sanitaria coordinata e continua.

  • Fornire analisi sul settore della psicologia della salute

    Fornire consulenza alle organizzazioni e alle istituzioni per quanto riguarda le condizioni di salute, le misure di promozione della salute, l’assistenza sanitaria e la rieducazione, fornendo loro un’analisi psicologica sanitaria.

  • Effettuare una valutazione psicologica

    Valutare il comportamento del paziente e le sue esigenze attraverso l’osservazione e interviste personalizzate, gestendo e interpretando le valutazioni psicometriche e idiosincratiche.

  • Fornire consulenza sanitaria

    Fornire consulenza sanitaria, formazione e insegnamento a persone di tutte le età, gruppi e organizzazioni.

  • Gestire le attività di promozione della salute

    Pianificare, attuare e valutare le attività e i progetti di promozione della salute in diversi contesti, quali la scuola materna e la scuola, il luogo di lavoro e l’impresa, l’ambiente di vita sociale e l’assistenza sanitaria di base, in particolare nel contesto di progetti.

  • Rispondere alle emozioni estreme degli assistiti

    Reagire di conseguenza quando un utente di assistenza sanitaria diventa iper-maniacale, preda del panico, estremamente turbato, aggressivo, violento o con istinto suicida, attenendosi a una formazione adeguata in contesti in cui i pazienti provano regolarmente forti emozioni.

  • Testare i modelli comportamentali

    Distinguere i modelli comportamentali degli individui attraverso l’utilizzo di diversi test al fine di comprendere le cause del loro comportamento.

  • Facilitare lo sviluppo psicologico dell’assistito

    Facilitare il processo di auto-scoperta per gli assistiti, aiutandoli a conoscere il loro disturbo e a controllare meglio gli umori, i sentimenti, i pensieri, i comportamenti e le loro origini. Aiutare gli assistiti a gestire i problemi e le difficoltà con una maggiore resilienza.

  • Ascoltare attivamente

    Prestare attenzione a quello che dicono gli altri, comprendere pazientemente le argomentazioni proposte, facendo domande pertinenti e non interrompendo in momenti inopportuni; essere in grado di ascoltare attentamente i fabbisogni di clienti, passeggeri, utenti del servizio o altre persone e fornire soluzioni di conseguenza.

  • Garantire la sicurezza degli assistiti

    Garantire che gli assistiti ricevano un trattamento professionale, efficace e in piena incolumità, adeguando le tecniche e le procedure in funzione delle esigenze, delle capacità o delle condizioni prevalenti della persona.

  • Interagire con gli assistiti

    Comunicare con i clienti e i prestatori di assistenza, con l’autorizzazione del paziente, per tenerli informati in merito ai progressi compiuti dai clienti e dai pazienti e rispettandone la riservatezza.

  • Utilizzare le tecniche di valutazione clinica

    Utilizzare tecniche di ragionamento clinico e discernimento clinico nell’applicare una serie di tecniche di valutazione appropriate, quali la valutazione dello stato mentale, la diagnosi, la formulazione dinamica e la pianificazione potenziale del trattamento.

  • Informare i responsabili delle politiche sulle sfide relative alla salute

    Fornire informazioni utili agli operatori sanitari per garantire che vengano prese decisioni politiche a vantaggio delle comunità.

  • Fornire consulenza per il trattamento nel contesto della psicologia della salute

    Fornire consulenza in materia di cure alle persone e ai gruppi di persone di tutte le età in relazione ai vari aspetti dei comportamenti a rischio connesso alla salute mentale quali l’alimentazione, l’esercizio fisico, la tossicodipendenza, la gestione dello stress.

  • Valutare le misure di psicologia della salute

    Valutare le misure di psicologia della salute fornite, al fine di valutarne l’impatto e i risultati.

  • Lavorare in gruppi sanitari multidisciplinari

    Partecipare alla realizzazione di un’assistenza sanitaria multidisciplinare e comprendere le norme e le competenze delle altre professioni nel settore dell’assistenza sanitaria.

  • Analizzare i comportamenti nocivi per la salute

    Esaminare comportamenti che possono essere dannosi per la salute dell’individuo, quali il fumo, l’abuso di stupefacenti o un’alimentazione scorretta. Utilizzare teorie e interventi psicologici per la prevenzione primaria e i cambiamenti comportamentali connessi alla salute.

  • Applicare il pensiero concettuale

    Individuare i modelli e i collegamenti tra situazioni; individuare le questioni chiave in situazioni complesse.

  • Affrontare le situazioni di intervento di pronto soccorso

    Valutare i segni e essere ben preparato per una situazione che rappresenti un rischio immediato per la salute, la sicurezza, i beni materiali o l’ambiente.  

  • Analizzare gli aspetti psicologici di una malattia

    Analizzare l’impatto psicologico della malattia sulle persone, i loro vicini e coloro che prestano assistenza; ricorrere a interventi psicologici per promuovere l’autogestione, aiutando i pazienti a far fronte al dolore o alla malattia, migliorare la loro qualità di vita e attenuare gli effetti della disabilità e dell’handicap.

  • Lavorare in un ambiente multiculturale nell’assistenza sanitaria

    Interagire, mettersi in relazione e comunicare con persone provenienti da una varietà di culture diverse, quando operano in un ambiente sanitario.

  • Utilizzare le tecniche per aumentare la motivazione dei pazienti

    Incoraggiare la motivazione del paziente a cambiare e promuovere la convinzione che la terapia possa essere utile, utilizzando tecniche e procedure di coinvolgimento nelle cure a tal fine.

  • Promuovere l’educazione psicosociale

    Spiegare problemi di salute mentale in modi semplici e comprensibili, contribuendo alla depatologizzazione e alla destigmatizzazione degli stereotipi comuni in materia di salute mentale e condannando comportamenti, sistemi, istituzioni, pratiche e atteggiamenti prevenuti e discriminatori che sono chiaramente separatori, offensivi o dannosi per la salute mentale o l’inclusione sociale delle persone.

  • Gestire i dati degli assistiti

    Tenere registrazioni accurate dei clienti che soddisfano anche le norme giuridiche e professionali e gli obblighi etici al fine di facilitare la gestione dei clienti, garantendo che tutti i dati di questi ultimi (compresi quelli verbali, scritti ed elettronici) siano trattati con riservatezza.

  • Analizzare i processi che influenzano l’erogazione di assistenza sanitaria

    Esaminare la comunicazione tra gli operatori sanitari e i pazienti, osservando gli interventi psicologici volti a migliorare la comunicazione, l’aderenza, la preparazione per le procedure mediche stressanti e altri temi di interesse.

  • Testare i modelli emotivi

    Distinguere i modelli nelle emozioni delle persone usando diversi test per comprendere le cause di tali emozioni.

  • Fornire informazioni sul consenso informato degli assistiti

    Garantire che i pazienti/clienti siano pienamente informati sui rischi e i benefici delle cure proposte, in modo che possano dare il loro consenso informato, impegnando pazienti/clienti nel processo di cura e trattamento.

  • Empatizzare con l’assistito

    Comprendere il contesto dei sintomi, delle difficoltà e del comportamento di clienti e pazienti. Empatizzare riguardo ai loro problemi; mostrare rispetto e rafforzare la loro autonomia, autostima e indipendenza. Dimostrare preoccupazione per il loro benessere e agire nel rispetto dei confini personali, delle sensibilità, delle differenze culturali e delle preferenze del cliente e del paziente.

  • Rispondere alle mutevoli situazioni nell’assistenza sanitaria

    Far fronte alla pressione e rispondere in modo adeguato e tempestivamente a situazioni impreviste e repentine nel settore dell’assistenza sanitaria.

  • Fornire consulenza nel settore della psicologia della salute

    Fornire pareri di esperti, relazioni e consulenza nel settore della psicologia della salute per quanto riguarda il comportamento a rischio per la salute e le sue cause.

  • Rispettare la normativa relativa all’assistenza sanitaria

    Rispettare la legislazione regionale e nazionale pertinente per il proprio lavoro e applicarla nella pratica.

  • Sviluppare una relazione terapeutica collaborativa

    Sviluppare una relazione terapeutica di collaborazione reciproca durante le cure, promuovendo e ottenendo la fiducia e la cooperazione degli utenti dell’assistenza sanitaria.

  • Utilizzare le tecnologie di sanità mobile e sanità elettronica

    Utilizzare le tecnologie di sanità mobile e sanità elettronica (applicazioni e servizi online) al fine di migliorare l’assistenza sanitaria fornita.

  • Analizzare i dati su larga scala nel settore sanitario

    Effettuare la raccolta di dati su vasta scala, come le indagini mediante questionario, e analizzare i dati ottenuti.

  • Offrire consulenza sulla salute mentale

    Fornire consulenza alle persone di ogni età e gruppo sugli aspetti di promozione della salute del comportamento individuale e delle istituzioni con riferimento a fattori personali, sociali e strutturali sulla salute fisica e mentale.

  • Fornire concetti di psicologia della salute

    Sviluppare, attuare e valutare concetti di psicologia della salute.

  • Incoraggiare i comportamenti sani

    Incoraggiare l’adozione di comportamenti sani quali l’esercizio fisico, un regime alimentare sano, l’igiene orale, i controlli sanitari e i controlli medici di prevenzione.

  • Applicare le scienze della salute

    Applicare un’ampia gamma di aspetti biomedici, psicosociali, organizzativi, educativi e sociali relativi alla salute, alle malattie e all’assistenza sanitaria per migliorare i servizi sanitari e migliorare la qualità della vita.

  • Interpretare i test psicologici

    Interpretare i test psicologici per ottenere informazioni sull’intelligenza, i risultati, gli interessi e la personalità del paziente.

Source: Sisyphus ODB